Benvenuto nella mia cucina!

PRESENTAZIONE

Ciao mi chiamo Anna e sono di Senigallia.
Sono una persona estremamente disordinata, ma quando cucino divento una maniaca della precisione; ogni ingrediente lo peso al grammo, ogni passaggio lo eseguo come da scaletta ed ho una strana avversione al q.b. salvo che non si tratti di venire incontro ai propri gusti personali.
Con Profumi di Pasticci raccolgo in modo preciso e puntuale tutte le mie ricette, i miei appunti e le mie prove ben riuscite; tutto documentato con foto e con video (purtroppo non sono capace a scattare ....qualche immagine potrebbe risultare non a fuoco...pazienza!!).
Inoltre, mi sono detta, perchè non condividere il mio saper fare con chi ha la mia stessa passione?

Mi piace frequentare corsi professionali per amatori, pertanto un post potrebbe subire, nel corso del tempo, delle piccole modifiche. I post pertanto presentano la data di pubblicazione l'eventuale data di ultima revisione.

Ogni post è suddiviso in 3 parti:
Ingredienti: ci sono anche delle indicazioni sul prodotto che uso
Procedimento: a volte per la stessa ricetta riporto più di una lavorazione a seconda, soprattutto, delle proprie esigenze di tempo
Consigli: ci sono tutti i miei trucchi e tutti i miei appunti dei corsi.

Ho un obiettivo preciso che è quello di migliorare di giorno in giorno Profumi di Pasticci, pertanto Caro Visitatore, ti chiedo di aiutarmi con qualche idea, spunto, critica nella sezione dedicata ai Commenti in fondo ad ogni post.

Grazie della visita.
Anna





giovedì 31 maggio 2012

Piadina sfogliata (Paola di Profumo di Biscotti)

piadina sfogliata

Grazie alla Piadina sfogliata ho conosciuto la mia amica Paola di Profumo di Biscotti! La conoscono in tantissimi, ma chi non dovesse essere passato ancora da Lei, una visita è d’obbligo!!! Mai immaginavo di creare un mio spazio, ma seguendo regolarmente Profumo di Biscotti  così accattivante dove Paola sa rendere sempre molto elegante ogni sua preparazione, anche quella più  semplice,  ho iniziato a maturare l’idea di far nascere il mio ricettario on line!! Paola ha già avuto modo di parlare di Lei e di me nella "Pizza al piatto di Adriano...che è anche un pò mia e di Anna" …vi rimando direttamente al suo post..mi raccomando, andate a leggere!!!                                

Dalla foto si capisce quant'è buona questa piadina sfogliata? Consiglio di provarla!!

Grazie Paola!! La tua piadina la propongo spesso nelle cene tra amici, ogni volta un successone!!

Pubblicazione: 31 maggio 2012 
Ultima revisione: 10 aprile 2015

Corso di Panificazione 2012 presso Scuola Alberghiera A. Panzini Senigallia. 
Docente: Andrea Galavotti della scuola di Piergiorgio Giorilli
Corso di Pasta fresca fatta a mano 2015 presso Scuola Alberghiera A. Panzini Senigallia. 
Docente: Simonetta Capotondo in arte Sfoglina Simonetta della  "Vecchia Scuola Bolognese" di Bologna di Alessandra Spisni

Ingredienti per la piadina
1 kg di farina per piadina o farina “0”
100 gr di strutto

250 ml di acqua
150 ml di latte
2 uova
12 gr di sale
2 gr di pepe (o a piacere)
 
Ingredienti per la sfogliatura
100 gr di strutto

Procedimento per l'impasto
L'impasto può essere lavorato sia in planetaria che a mano.

Lavorazione in planetaria Setacciare la farina. Con il ken, utilizzando la foglia, lavorarla con lo strutto, fintanto che quest’ultimo non si è bene incorporato.A parte lavorare il resto degli ingredienti con una frusta a mano, poi unirli a filo al primo composto sempre con il ken in funzione e a velocità 1. Montare il gancio e lavorare per 5 min.

Lavorazione a mano Setacciare la farina. Disporla sulla tavola di legno e intriderla con lo strutto ottenendo delle grosse briciole.A parte lavorare il resto degli ingredienti con una frusta a mano, poi unirli, poco per volta alprimo composto. Lavorare l'impasto almeno per 10 minuti;  
In entrambi i casi, l’impasto deve essere morbido, consistente e ben lavorato. Coprirlo e lasciarlo riposare almeno per 30 min. a temperatura ambiente ** in modo che il glutine si possa rilassare.

Sfogliatura a 1 strato 
Stendere l'impasto in una sfoglia sottile e spalmare la superficie con lo strutto. Arrotolare stretto partendo dall’alto. Dividere il filone così ottenuto in 12 cilindri. Prendere un cilindro alla volta, disporlo in posizione verticale sulla tavola e schiacciarlo ottenendo un disco dello spessore di circa 1 cm.
Avvolgere il disco nella pellicola.

Sfogliatura a 2 strati
Dividerlo in pezzi da 130 gr. e formare delle palline. Stenderle in sfoglie molto sottili e sfogliare, cioè spalmare la superficie con lo strutto. 
Arrotolare stretto partendo dall’alto, e rigirare su se stesso il rotolino  ottenendo una chiocciolina. 


piadina sfogliata


Sfogliatura a 3 strati
Dividerlo in pezzi da 130 gr. e formare delle palline. Stenderle in sfoglie molto sottili e spalmare la superficie con lo strutto. 
Arrotolare stretto partendo dall’alto, e rigirare su se stesso il rotolino contemporaneamente dagli estremi verso il centro, ottenendo una doppia chiocciolina. Sovrapporre una chiocciolina sull'altra e schiacciare leggermente. Avvolgere nella pellicola.

Far riposare le chioccioline almeno 1 ora in frigo.
Togliere i dischi dal frigorifero e mantenerli a temperatura ambiente per qualche ora, comunque il tempo necessario per farle ritornare morbide.
Stendere le piadine sulla spianatoia infarinata ad uno spessore di 3mm e cucinare a fiamma media nel testo romagnolo già in temperatura.
Cuocere prima da un lato e aspettare che si formino tutte le bolle
piadina sfogliata

 poi girarla e terminare la cottura.

Consigli
  • Si può sostituire la planetaria con un robot da cucina utilizzando il gancio di plastica per impastare, la macchina del pane o le fruste a spirale.
  • Porzionare un pezzo e procedere subito alla lavorazione della chiocciolina; tenere sempre coperto il resto dell’impasto per evitare che la superficie si secchi.
  • E’ più facile sfogliare con lo strutto morbido.
  • Stendere le piadine solo quando è il momento del servizio; quando una piadina sta cucinando, si ha tempo di stenderne un’altra.
  • In fase di cottura non punzecchiare la piadina, altrimenti non si sfoglia.
  • In frigo le chioccioline, avvolte separatemanete nella pellicola, si mantengono anche 48 ore nella parte più fredda.
  • E' preferibile preparare le chioccioline il giorno prima della cottura in modo che l'impasto abbia tempo per maturare.
  • Le chioccioline si possono congelare.
Idee per la farcitura
Stracchino e rucola
Affettati misti e pecorino
Pomodori e mozzarella

26 commenti:

  1. Annaaaaa....non ci si può assentare un attimo e tu produci produci produci!!!!! Sei grandissima, grazie di tutto. Un super bacio e....devo provare presto quella bellissima ricettina delle scaloppe di pollo ai cornflakes! sono certa che in casa mia saranno un grande successo! Grazie, a presto...e continua così ;-****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola!
      Da quando ho conosciuto la tua piadina sfogliata, quella romagnola non la faccio più!! Le scaloppine di pollo ai cornflakes hanno riscosso successo anche con Sofia (l'unica dei 3 che non è una buona forchetta!!). Anche Riccardino le ha sgranocchiate con i 4 dentini che ha!! Poi mi dirai se ti sono piaciute. Un bacio e a presto

      Elimina
  2. Ciao Anna, ma sai che le piadine fatte in casa non le ho mai fatte? nonostante io abbia anche il testo non mi sono mai cimentato...vedendo le tue mi è proprio venuta voglia di farle!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesco!!
      te la consiglio è buonissima....la foto non rende...a chiunque l'ho fatta assaggiare è rimasta in mente!!
      Ho provato a cucinarla anche con la piastra tipica per piadine, il testo romagnolo, secondo me, da risultati migliori. Mi fai sapere poi se ti sono piaciute?
      Un abbraccio forte e a presto
      Anna

      Elimina
  3. eccezionale questa piadina!!!!!!!!!!!complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica!!
      ti ringrazio della visita!
      A presto
      Baci

      Elimina
  4. Adoro le piadine le faccio spesso anch'io soprattutto in estate al mare la sera con gli amici, mi sanno di festa!
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice!
      hai proprio ragione, le piadine sono molto aggreganti...finora le ho sempre fatte in occasione di cene con amici o parenti!!
      Grazie della visita.
      Un abbraccio e alla prossima

      Elimina
  5. Grazie per essere passata dal blog mio e di Mariangela, ho avuto modo di conoscere il tuo blog, che trovo molto interessante. Questa ricetta di piadina, ne è un esempio. Sono una tua lettrice e quindi avrò modo di seguirti. Ciao.

    RispondiElimina
  6. Ciao Giovanna!!
    Grazie a te per la visita e per volermi seguire ..spero di non deluderti!!
    Un abbraccio forte e a presto
    Anna

    RispondiElimina
  7. Eccomi qui Anna e piacere di conoscerti!! Grazie per i complimenti che mi hai lasciato e grazie per avermi messo nella tua bloglist!! Ti seguirò con piacere e ti faccio tantissimi auguri per il tuo blog delizios!! Un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  8. Ciao Patrizia, mi fa molto piacere leggerti!! Benvenuta!! Ti ringrazio per esserti iscritta, spero di non deluderti! un abbraccio forte e a presto
    Anna

    RispondiElimina
  9. Ciao carissima eccomi qua grazie per la visita e da oggi ti seguirò anch'io!

    RispondiElimina
  10. Grazie a te Mariangela e benvenuta in Profumi di Pasticci!! Buona notte e alla prossima!!
    Anna

    RispondiElimina
  11. Ciao che bella questa piadina, assolutamente da provare un abbraccio paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! quando la proverai, fammi sapere che ne pensi!
      un abbraccio

      Elimina
  12. Fantastica ricetta! Sono una fanatica della piada, di solito uso la ricetta di Giorgia ma voglio provare anche questa! Segnata! Un bacio e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie della visita!! 2 prodotti completamente diversi!! se la provi, poi fammi sapere se ti piace
      buon inizio di settimana. anna

      Elimina
  13. ciao Anna hai inserito una ricetta eccezionale, da provare perchè sono ghiotta di piadine :) adesso vado a vedere le tue altre ricette :)

    RispondiElimina
  14. Grazie Marianna per la visita!! vedrai che soddisfazione questa piadina..poi sappimi dire...baci

    RispondiElimina
  15. Ma che bella! Voglio proprio provarla, magari con gorgonzola e pere!

    Alice
    http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. poi sappimi dire......la prossima volta voglio provare questa farcitura...ti aggiornerò
    un abbraccio
    anna

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna!!!
    Ho una confessione da farti: AMO le piadine!!! Non so resistergli!! Dolci, salate, calde, fredde..... Le mangio in ogni modo e maniera, ed ora sarò proprio "costretta" a provare le tue :D
    Sembrano ottime, complimenti!!! :)
    A presto, Giada.

    http://sorbettoalimone.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giada,
      se sei amante di piadine ti consiglio di provarle!!
      Fammi sapere
      un abbraccio
      anna

      Elimina
  18. Una meravigliosa scoperta....grazie

    RispondiElimina